Il peccato e il tributo. Prostitute e fisco nella Roma del '500

12/03/2018

Archivio di Stato di Roma - Sala Alessandrina - 19 marzo ore 16,00

Copertina Mendoza

Il volume è il risultato di un appassionato lavoro di ricerca condotto su materiale documentario, conservato presso l'Archivio di Stato di Roma.

L'autore ci conduce nella Roma della metà del Cinquecento, illustrando la multietnica popolazione della città. La preponderante presenza di uomini celibi aveva portato all’aumento del fenomeno della prostituzione, che peraltro riceveva una tacita accettazione da parte della collettività ed era vista dall’autorità ecclesiastica come fattore di pace sociale. Inoltre alimentava proficuamente le casse dell’Erario: al riguardo, l’autore ha ricostruito un sistema di tassazione delle cortigiane davvero singolare, che le poneva come regolari contribuenti per il fisco.

Il programma della presentazione è consultabile nella locandina allegata.

Documenti da scaricare