Modalità delle prese

... segue modalità di presa

Fondi speciali:

  • Computisteria RCA; Famiglie Sforza Cesarini, Odescalchi, Lante della Rovere; Pergamene  e cimeli; Preziosi

dal Lunedì al Venerdì: richiesta entro le 11.30 - distribuzione alle ore 12.30

  • Catasto gregoriano; Collezioni disegni e piante; Cartari Febei; Santa Caterina della Rosa; Archivio Albani; Famiglie Romane; Armellini; Ossoli

dal Lunedì al Venerdì: richiesta entro le 14.30 - distribuzione alle ore 15.30


Il materiale di pregio (preziosi, cimeli, pergamene, carte sciolte precedenti sec. 17) sarà consegnato direttamente all’utente previa registrazione dei dati su apposito registro.

  • Pergamene: dal Lunedì al Venerdì - richiesta entro le 11.30

    REGOLAMENTO PERGAMENE: Si comunica che la consultazione delle pergamene, siano esse conservate nella Collezione delle pergamene (inventario n. 60) oppure nei rispettivi fondi di appartenenza, è disciplinata come segue: 

    a) le pergamene riprodotte su supporto informatico (Progetto Imago) sono liberamente consultabili presso gli elaboratori collocati nella Sala di studio nel settore dei servizi; solo in caso di particolari esigenze di studio, che dovranno essere valutate dal funzionario presente in Sala, sarà possibile chiedere gli originali;

    b) per le pergamene di cui non esiste ancora la suddetta riproduzione, ma per le quali si è provveduto a trascrivere i regesti su supporto informatico (anche i regesti sono consultabili presso gli elaboratori collocati in Sala di studio), l’utente può richiedere un numero massimo di sei pergamene al giorno; tale numero viene elevato a otto se i documenti sono collocati nella stessa cassetta o busta; solo se le pergamene sono prive di regesto si può richiedere un’intera cassetta o busta al giorno;

       Si rammenta che per la documentazione conservata nella “Collezione pergamene” (inventario n. 60), nella richiesta è necessario riportare dopo il nome del fondo (“Collezione pergamene”) anche le seguenti indicazioni: nome della località, nome dell’ente (se indicato nell’inventario n. 60), numero di cassetta, numero di pergamena (esempio: Collezione pergamene, Ferrara, S. Andrea, cass. 119/a, perg. 22).

    Le pergamene devono essere consultate, una alla volta, nel tavolo della sala studio, alla destra del funzionario di Sala.

    Per ogni altra esigenza si contatti la dott.ssa Ersilia Graziani alla mail ersilia.graziani@beniculturali.it

  • Preziosi: dal Lunedì al Venerdì - richiesta entro le 13.00


La consultazione dei Libri Mastri, a causa della fragilità e delle dimensioni dei volumi, deve essere concordata con il direttore di Sala.

Tutti i materiali archivistici disponibili sulla digital library "Imago",  si consultano solo in formato digitale. Eventuali deroghe, possono essere autorizzate dalla Direzione di Sala (o, in caso di assenza, dal funzionario di turno) e concordate con il personale addetto alla movimentazione.

Materiale fuori consultazione
Per lavori di riqualificazione di parte dei depositi  alcuni fondi archivistici sono temporaneamente fuori consultazione:
•    Catasto Gregoriano : mappe di Benevento, Bologna (236-367), Civitavecchia, Comarca, Ferrara, Forlì, Frosinone;
•    Catasto Gregoriano: mappette di Ancona, Ascoli, Benevento, Bologna, Camerino, Fermo, Ferrara, Forlì, Macerata (1-51).

Per gli studiosi residenti e/o domiciliati all'estero
La consultazione di un numero superiore alle tre unità archivistiche è consentita previa:
•    richiesta motivata indirizzata alla Sala di studio:  as-rm.sala@beniculturali.it ;
•    tale richiesta deve essere inviata almeno 10 giorni prima della data di consultazione così da garantire una migliore organizzazione del servizio;
•    non potranno comunque essere richiesti più di 5 pezzi al giorno, per un massimo di 2 giorni al mese.