Servizio educativo

Responsabile: Monica Calzolari 

referenti per le informazioni:
Luigi Arbia (tel. 06 68190825-79)   
Mariacristina Dioguardi (tel. 06 68190875)

e-mail: as-rm.didattica@beniculturali.it

Presso l'Archivio di Stato di Roma opera il Servizio educativo,  inserito nel Centro per i servizi educativi del museo e del territorio  del Mibact,  con il compito di diffondere la conoscenza del patrimonio culturale, promuovere rapporti continuativi con gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, le associazioni culturali e tutte le istituzioni interessate alle attività pedagogiche e formative, organizzare corsi e seminari e individuare percorsi idonei a favorire la conoscenza e l’accesso alle fonti archivistiche.

Offerta formativa

Visite didattiche: la visita, per gruppi di max 60 persone, si effettua su prenotazione e propone un percorso articolato in tre fasi:

  • l'Archivio e il suo patrimonio
  • la ricerca bibliografica come premessa alla ricerca archivistica
  • la consultazione archivistica nella sala di studio
  • la conservazione e il restauro attraverso la presentazione di documenti originali.

 Laboratori: l’attività destinata a gruppi di max. 30 studenti, si effettua sulla base di un programma definito di comune accordo con i docenti all’inizio dell’anno scolastico e  si articola in una serie di incontri, durante i quali gli operatori del Servizio insieme ai docenti guidano i ragazzi a un primo approccio diretto alle fonti documentarie, considerate sia per i loro caratteri estrinseci di “manufatti” da conservare, sia per il valore intrinseco di testimonianze storiche.

Per l’anno scolastico 2013/14 sono stati predisposti due progetti:

1) La materia della storia: nell’ambito dell’area tematica “Conservazione e restauro”, questo laboratorio mira a educare i giovani al rispetto della memoria storica, in primo luogo attraverso alla conservazione materiale delle fonti documentarie, a sviluppare le loro capacità di osservazione e analisi estrinseca dei documenti e a esercitare le loro abilità manuali. L’attività prevede almeno tre incontri presso l’Archivio, durante i quali saranno presentate: alcune tipologie di documenti originali (secc. XV-XX), le tecniche e i supporti, i fattori di degrado, i danni; saranno illustrate le moderne tecniche di restauro e conservazione; saranno svolte dagli studenti, sotto la guida degli operatori, alcune attività manuali relative agli argomenti trattati, realizzate con l’ausilio di strumenti di semplice utilizzo. Referente del progetto: Mariacristina Dioguardi (tel. 06 68190875).

2) Dall'armistizio alla liberazione: Roma città aperta?: nell’area tematica “Storia”, in occasione del 70° anniversario della liberazione di Roma dall’occupazione nazi-fascista,  questo laboratorio mira a rendere accessibili ai giovani i documenti archivistici originali, attraverso forme pedagogiche adatte alle diverse fasce d'età, quali la scrittura creativa e l’uso della voce e del corpo. L’attività prevede almeno tre incontri presso l’Archivio, durante i quali saranno presentate lettere, delazioni, deposizioni, testimonianze e interrogatori tratti dagli archivi della Corte d’Assise, della Prefettura e Questura di Roma, del Carcere di Regina Coeli, che gli studenti, guidati dagli operatori, leggeranno, trascriveranno e schederanno, interpreteranno alla luce del contesto storico. Seguirà la fase creativa, volta a dare voce e movimento ai personaggi emersi dallo studio delle fonti. Referente del progetto: Luigi Arbia (tel. 06 68190825-79).

Per saperne di più vai al blog del Servizio educativo[leggi]