Borromini e la Sapienza nei francobolli